sabato 25 gennaio 2014

Indagine sulla luce - Colour state of mind



Attraverso una serie di dodici tele in totale, nel 2011 Francesco Zavattari ha dato vita al progetto 'Indagine sull'ombra' diffuso in tre diverse esposizioni.
Oggi, a pochi mesi dagli eventi 'UBIQUA' e 'It's Tissue World Tour', che hanno portato l'opera dell'artista toscano in giro per il mondo, è all'esordio il nuovo progetto 'Indagine sulla luce - Colour state of mind', evoluzione della serie di tre anni fa.
Nessuna tela caratterizza però questa iniziativa, che è in realtà una vera e propria ricerca che da mesi Zavattari sta conducendo relativamente all'uso tecnico e concettuale del colore.
'Indagine sulla luce' rappresenta infatti un trait d'union fra l'attività artistica e quella professionale del designer.

Il lavoro tende a sviluppare una complessa tavolozza cromatica (corredata da un'ampia analisi testuale) che Studio Matitanera lancerà nei prossimi mesi quale applicativo commerciale mediante un'innovativa operazione di branding internazionale. Saranno coinvolti, tra gli altri, la rivista FULL Magazine con i portali Paperstreet.it e 4rum.it come divulgatori della ricerca, Matitanera ATD (Advanced Technology Division) per l'aspetto tecnico e la linea di taccuini Noteblack quale partner di sviluppo nella delicata sessione test di stampa.

Una delle salienti fasi conclusive del progetto consisterà nell'approfondimento condotto su decine di opere 'campione' dislocate nei tre principali musei madrileni. Il già intenso rapporto fra l'artista e la capitale spagnola si incrementerà ulteriormente grazie allo studio in loco di una vasta gamma di dipinti selezionati preventivamente tra epoche, correnti e autori straordinari: i musei Del Prado, Reina Sofía e Thyssen-Bornemisza ospiteranno infatti Francesco Zavattari nei primi giorni di febbraio 2014.

--
Indagine sulla luce
Colour state of mind
2014

Official page: www.zavattari.com
Coordinamento: Silvia Cosentino (silvia@fullmagazine.it)
Press: Viviana Di Meglio (viviana@matitanera.com)

Un vivo ringraziamento agli addetti stampa dei rispettivi musei madrileni coinvolti

0 commenti: