martedì 2 luglio 2013

"Romeo's Balcony" nel Cortile della Casa di Giulietta a Verona

Venerdì 28 giugno alle ore 19.30 si è tenuto l'opening di Romeo’s Balcony, l’installazione di Daniel González a cura di Marco Meneguzzo nel Cortile della Casa di Giulietta di Verona: l'evento ha visto lo svolgersi di una performance nata dalla collaborazione dell’artista con il Teatro Stabile di Verona.

Con questo progetto che vede il coinvolgimento di Daniel González, artista argentino attivo tra Berlino e New York, tra i più visionari della scena contemporanea, ArtVerona dà il via alla nona edizione della manifestazione che quest’anno si terrà dal 10 al 14 ottobre 2013 nei padiglioni 10 e 11 di Veronafiere con una serie di iniziative che intendono allargare lo sguardo oltre il nostro Paese.

Romeo’s Balcony, progetto promosso da ArtVerona e dal Teatro Stabile di Verona in collaborazione con il Comune di Verona | Musei d’Arte Monumenti e la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Verona, Rovigo e Vicenza, sarà visitabile dal 29 giugno al 14 ottobre 2013 con ingresso da via Cappello 23.

 www.romeosbalcony.it


Romeo's Balcony è una fiaba che vive ai confini del nostro mondo, un monumento fantastico.
Un’opera che prende forma attraverso l'estetica dei disegni progettuali, ricreando l'archetipo di una favola d'amore architettonica tra passato e presente.

Su Romeo's Balcony sfila una collezione prêt-à-porter di vasi di fiori, come se Vivienne Westwood, Alexander Mc Queen e Jean-Paul Gaultier lavorassero insieme per creare racconti visivi sulla media borghesia, i suoi vizi, le sue abitudini. Qui il dato fashion cosmico viene completato dalla presenza di vita, piante vere che portano i segni di un reale quotidiano.

Creata appostitamente per il cortile di Giulietta, l'istallazione fonde l'architettura con i bisogni sociali dell'uomo, facendo sconfinare il mito di Shakespeare in un territorio tra realtà e immaginazione, in un fantastico universo onirico dove si mischiano magicamente pensieri, ricordi d'infanzia, memorie, ossessioni, fatti reali e sognati.Come un archeologo della memoria cinematografica, mescolo i film di Romeo e Giulietta, 8 1/2 di Fellini, Network di Sidney Lumet, Bellissima di Luchino Visconti, fino a far diventare Romeo il signore della porta accanto in perfetto stile Truffaut.

Così come nelle architetture effimere o nelle macchine di feste barocche che venivano realizzate per commemorare incoronamenti o vittorie in guerra, portando tutto il popolo a vivere una condizione straordinaria, Romeo's Balcony celebra l'Evento d'Amore dell'umanità e nel suo manifestarsi trasforma il valore semantico del luogo.

Sul vento del dramma shakespeariano si svolge la performance che fa rinascere la passione di Romeo e Giulietta attraverso una visione che ci riporta alla commedia all'italiana con la collaborazione del Teatro Stabile di Verona e il suo direttore Paolo Valerio.

Romeo's Balcony è un’idea che entra nel vissuto, un luogo dove poter vivere un’esperienza dentro un sogno.

Daniel González

0 commenti: