giovedì 11 aprile 2013

Tremila euro per un disco di Vasco...


LA NUOVA RIVISTA RAROPIU’ IN EDICOLA “QUOTA” LA DISCOGRAFIA DEL ROCKER DI ZOCCA, INCONTRA I “DURAN DURAN”, E RACCONTA LA MUSICA E IL CINEMA DEI CULTORI E DEI COLLEZIONISTI

Una nuova rivista musicale arriva da questo mese in edicola.

Si chiama “Raropiù” ed è gestita da Fernando Fratarcangeli (per 25 anni e per oltre 250 numeri direttore responsabile di un mensile analogo che, di recente, ha chiuso l’attività).

Copertina e servizio principale sono dedicati a Vasco Rossi, presentando le rarità del rocker - soprattutto le emissioni del suo primo periodo discografico: i supporti oggi sono “quotati” nel mondo collezionistico anche 3.000 euro!!!

John Taylor dei “Duran Duran” racconta gli aneddoti del loro lungo percorso; dell’indimenticato Sylvester, oltre alla sua discografia, viene raccontata la storia umana e professionale di uno dei maggiori artefici della “dance mondiale”.

 “Raropiù” - oltre a parlare di collezionismo musicale, soprattutto su vinile (non a caso è di questi giorni la notizia che il fatturato dei dischi in vinile ha superato quello del prodotto in digitale) - si apre all’attualità musicale trattando i dischi più importanti prodotti nel mese in corso: su questo primo numero, l’antologia di Patty Pravo, “Meravigliosamente Patty”; il più recente e fortunato “Sotto casa” di Max Gazzè, in vetta alle classifiche; per il nuovo rock italiano, i “Rekkiabilly” con il loro “Banana Split”.

Tra gli altri servizi, un ricordo di Armando Trovajoli; Ornella Vanoni parla del suo (docu)film; la discografia di Viola Valentino, artista degli anni ’80 molto amata dai collezionisti di musica.

Per il cinema, vengono ricordati film e colonna sonora di “The Wild One” (Il selvaggio), interpretato da Marlon Brando con le musiche di Làzlò Benedek.

Il numero 1 di “Raropiù” è disponibile in edicola da giovedì 11 aprile. 

0 commenti: