mercoledì 3 aprile 2013

"Pierino e il lupo" di Prokof’ev al Teatro Lirico di Cagliari


Domani, giovedì 4 aprile alle 11 e venerdì 5 aprile alle 11 ed alle 15 va in scena, al Teatro Lirico di Cagliari, una nuova e accattivante versione di Pierino e il lupo, celeberrima favola sinfonica per bambini di Sergej Prokof’ev.

Il progetto Pierino e il lupo: note ed emozioni da favola, ideato e organizzato dalla Onlus Human Arts (direttore artistico Daniele Sanna, musicista e musico-terapista), dal Centro per lo studio dei disturbi pervasivi dell’Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari e dal Teatro Lirico di Cagliari, ha l’obiettivo, per la prima volta, di sviluppare le autonomie dei bimbi autistici attraverso un progetto di ricerca scientifica ed artistica. Questo progetto sperimentale, inserito nelle manifestazioni organizzate in occasione della “Giornata mondiale dell’autismo”, indetta dall’ONU per martedì 2 aprile scorso, si realizza nell’esecuzione di Pierino e il lupo che vede protagonisti l’Orchestra del Teatro Lirico, diretta da Alessandro D’Agostini, e, in qualità di narratore/burattinaio che darà vita ed azione alla favola, Mauro Sarzi, discendente da una famiglia di burattinai da cinque generazioni.

Le favole, con i loro stati d’animo elementari - felicità, paura, rabbia - sono utilissime per chi non riesce a vivere e percepire le emozioni; Pierino e il lupo è una favola che ha anche la musica: ogni personaggio è rappresentato da un genere di strumenti musicali, il che stimola ulteriormente l’emotività. (Giuseppe Doneddu, direttore Centro per lo studio dei disturbi pervasivi dell’Azienda Ospedaliera Brotzu, Cagliari)

Pierino e il lupo viene rappresentata, per la prima volta, a Mosca nel 1936 e racconta la storia di un bimbo, Pierino, che con l’aiuto di un uccellino cattura un temibile lupo. Ogni personaggio è rappresentato da un tema musicale, affidato ad un particolare strumento. La voce recitante, al Teatro Lirico di Cagliari quella del narratore Mauro Sarzi, racconta la favola mentre la musica di Prokof’ev commenta ogni scena illustrando il carattere, i sentimenti e descrivendo le azioni di ciascun personaggio. Questi ultimi sono interpretati dai seguenti strumenti: flauto traverso, clarinetto, timpani, archi (violino, viola, violoncello, contrabbasso), fagotto, oboe, corni.
Il progetto cagliaritano prevede la costruzione, davanti ai piccoli spettatori, dei due protagonisti della storia, il Nonno e Pierino, attraverso i quali far esprimere le emozioni, dare vita alle espressioni del viso e lasciare libera interpretazione ai bambini.
La durata complessiva della rappresentazione è di 50 minuti circa, per una platea di 80 bambini circa a recita, eterogenei per sesso ed integrati con i bimbi diversamente abili.


Per informazioni: 
biglietteria@teatroliricodicagliari.it
www.teatroliricodicagliari.it
Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube

0 commenti: