martedì 9 aprile 2013

Gabriele Lavia al Teatro del Giglio


Sarà in scena al Teatro del Giglio venerdì 12 e sabato 13 aprile alle ore 21 e domenica 14 aprile alle ore 16.30 La trappola di Luigi Pirandello, lavoro teatrale che Gabriele Lavia, anche interprete e regista dello spettacolo, ha tratto dalla omonima novella scritta dall’autore agrigentino nel 1912. Insieme a Lavia, nel ruolo del protagonista, Giovanna Guida e Riccardo Montillo. Scene di Alessandro Camera, costumi di Andrea Viotti, luci di Giovanni Santolamazza.

Lavia porta in scena con intensità quella che forse è la novella più filosofica di Pirandello, interpretando un personaggio intrappolato nell’avvicendarsi delle generazioni e nell’impossibilità di sottrarsi alla seduzione femminile e al perpetuarsi della vita. Un racconto “in interni”: all’interno della casa, all’interno della persona, all’interno di un uomo che si sente ingabbiato dalla vita, dalle sue convenzioni, dalla famiglia, dall’attrazione per le donne e dai loro tradimenti. La trappola della vita ha stretto e ingannato il nostro, con le sue abitudini e le sue infelicità. Nemmeno l’innamoramento è per lui una liberazione: una donna sposata che non può avere figli da suo marito lo seduce, gli strappa una gravidanza ma poi lo abbandona e torna dal marito. E neanche la propria casa è vissuta in libertà: con lui vive il vecchio padre malato e paralizzato, che sta terminando quella vita a cui lo ha condannato settantasei anni prima chi lo generò. Nella logica de La trappola ogni genitore è il boia della creatura che genera e che dice di amare, mentre invece la condanna a morte: i corpi mettono in trappola la vita e la conducono a morire. 


Per Lavia i personaggi di Pirandello vivono nella loro dimensione ombra col “sentimento del contrario”, guardando il mondo col “cannocchiale rovesciato”, in modo che il destro diventi sinistro, abitando l’antiterra dei Pitagorici.

***

Biglietti da 11 a 30 euro.
Informazioni e prenotazioni alla biglietteria Teatro del Giglio, tel. 0583 465320, biglietteria@teatrodelgiglio.it. 
Acquisti online: www.teatrodelgiglio.it – www.boxol.it (boxoffice).


Foto di Tommaso Le Pera, per gentile concessione del Teatro del Giglio

0 commenti: