sabato 30 marzo 2013

Picasso a a Reggio Emilia


Autore: Silvia B.

È all’interno della rassegna ARTE IN AGENDA a tu per tu con.. promossa da Palazzo Magnani a Reggio Emilia che è stato esposto il quadro di Pablo Picasso Femme sur un fauteuil. Buste (Donna seduta. Busto), tenutasi dall’8 Marzo al 1 Aprile.
Il progetto ARTE IN AGENDA prevede una serie di appuntamenti annuali in cui vengono esposte importanti opere artistiche antiche moderne e contemporanee nel palazzo della città Emiliana.
La mostra si è aperta in occasione della Festa della donna ed è stata incentrata interamente sul quadro dipinto dal pittore francese nel 1962 in cui è ritratta la sua compagna Jacqueline Huntin, conosciuta nell’estate del 1952 e diventata poi sua moglie. Questo è uno dei tanti quadri dedicati alla moglie e oggi fa parte della collezione privata della famiglia Barilla, che ha gentilmente permesso la sua esposizione. Il quadro (olio su tela, 116x89) è stato dipinto partendo dallo sfondo, con tonalità scure (prevale infatti l’uso del marrone) e al cui centro spicca la figura di Jacqueline, ritratta con pennellate morbide, tipicamente utilizzate dal pittore per rappresentare la moglie. Alcune parti del ritratto sono lasciate bianche, come la prima metà del viso della donna, che, secondo alcuni critici, potrebbe rappresentare metà del viso dell’autore, ed essere quindi un suo ritratto. Se così fosse Picasso si sarebbe ritratto in toni luminosi sulla prima metà del viso della donna lasciando l’altra metà a toni più scuri, su cui spiccano i grandi occhi di Jacqueline. Inoltre, un’altra caratteristica del quadro è l’apparire della prima metà in alto come più definita nei dettagli rispetto alla seconda metà in basso, aspetto che darebbe al quadro un tocco di incompletezza, questo in linea con quanto ritenuto dal pittore, secondo cui “finire un oggetto significa finirlo, distruggerlo, deturparlo della sua anima”.
In conclusione è stata un’ interessante esposizione che ha permesso alla città Emiliana il contatto con un’opera che normalmente rimane privata.

0 commenti: