mercoledì 6 marzo 2013

Franco Branciaroli al Teatro del Giglio


Dopo l’immersione nel teatro napoletano e italiano degli ultimi spettacoli, tornano al Teatro del Giglio le atmosfere inglesi con Franco Branciaroli, nella doppia veste di regista e interprete per Servo di scena di Ronald Harwood, in scena venerdì 8 e sabato 9 marzo alle ore 21, domenica 10 marzo alle ore 16.30

Servo di Scena è uno dei più celebri testi teatrali di Harwood, ritagliato ad hoc per la figura di un attore di grande carisma. Ambientato nella Londra del 1940, durante la guerra, è la perfetta ricostruzione di un’epoca che fa da cornice agli ultimi successi di un grande attore, ormai al tramonto, il quale deve la sua sopravvivenza alle cure e alle attenzioni costanti del suo umile servo di scena. Scritto in un linguaggio affascinante, nello stile tipico della commedia inglese, è un appassionato omaggio al teatro e alla sua gente, e affronta con tono ironico le rocambolesche vicende di una precaria, eroica e spericolata compagnia di provincia, metafora della vita del teatro di ogni tempo, e del suo vecchio capocomico, Sir Ronald, detto Sir.
Sir (Franco Branciaroli) è un attore shakespeariano un tempo osannato dalle folle e dalla critica. Colpito da malore proprio alla vigilia della Prima del Re Lear, sembra sul punto di dare forfait: sarebbe la prima volta nella sua onorata, lunghissima carriera. Ma Norman (Tommaso Cardarelli), fedele servo di scena, da perfetto inglese non concepisce che non si possa iniziare lo spettacolo. Ma Sir sembra proprio non esserne in grado: non solo ha dimenticato quasi tutte le battute del testo, ma ha dimenticato perfino quale testo dev’essere rappresentato. Dopo numerosi esilaranti contrattempi, e una recita arrivata alla fine per miracolo, Sir si sente di nuovo male. Mentre gli altri attori (compresa sua moglie), finito lo spettacolo se ne vanno a casa, solo il buon Norman resta ad assisterlo. Sir, sentendo di essere in punto di morte, gli consegna la propria autobiografia, una specie di testamento spirituale in cui ringrazia tutti i membri della sua compagnia, lodandoli dal primo all’ultimo, tranne uno… 

Omaggio all’Inghilterra e a Shakespeare, lo spettacolo è soprattutto un inno al teatro, alla sua capacità di resistere in tempi difficili, alla sua insostituibilità. Dalla figura del servo Norman trapela l’origine della sua forza: il teatro è invincibile perché non ha padroni, perché non cerca ricompense, perché la ragione profonda della sua esistenza sta nella sua gratuità. 


Biglietti da 11 a 30 euro. Per informazioni e prenotazioni: Biglietteria Teatro del Giglio, 0583 465320 biglietteria@teatrodelgiglio.it – www.teatrodelgiglio.it

---

Teatro del Giglio
Venerdì 8 e sabato 9 marzo ore 21
Domenica 10 marzo ore 16.30

Servo di scena
di Ronald Harwood 

traduzione Masolino D’Amico 
con Franco Branciaroli, Tommaso Cardarelli
e con (in ordine alfabetico) Lisa Galantini, Melania Giglio, Daniele Griggio, Giorgio Lanza, Valentina Violo
regia Franco Branciaroli

0 commenti: