mercoledì 16 gennaio 2013

André De La Roche ne "Lo schiaccianoci" al Teatro del Giglio


Primo appuntamento della Stagione di Danza 2013 del Teatro del Giglio giovedì 17 gennaio (ore 21) con Lo schiaccianoci del Balletto di Roma, musica di Čajkovskij, coreografia di Mario Piazza, un classico presentato a Lucca con la partecipazione straordinaria di André De La Roche nel doppio ruolo di Schiaccianoci e Fata confetto. 

Nell’elaborazione drammaturgica di Riccardo Reim, questo Schiaccianoci si libera della sua patina infantile da “strenna natalizia” e affronta il tema del doloroso e traumatico atto del crescere, abbandonando giochi e sicurezze per superare il confine che immette nel mondo oscuro e tortuoso dell’adolescenza e poi dell’età adulta. Uno Schiaccianoci che si fa specchio delle generazioni di oggi, condannate dai media ad essere bombardate di violenze ed atrocità fatte “spettacolo”, precocemente private del diritto all’innocenza. Il sogno di Clara diventa un incubo che ha un andamento che echeggia quello di un thriller o di un videogame e si esprime con il linguaggio della danza contemporanea (coreografia di Mario Piazza), realizzandosi in una dimensione mostruosa e sinistra, da cui si potrà uscire (suggerisce lo stesso Riccardo Reim) solo “con i mezzi da sempre a disposizione di ogni creatura umana, ovvero la fede in noi stessi e nella nostra parte migliore, uniche vere 'armi' per affrontare lo spinoso cammino degli adulti, alla conquista della propria porzione di felicità.”

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web del Teatro del Giglio, www.teatrodelgiglio.it.


***

Dopo l’appuntamento con Lo schiaccianoci, il cartellone della Stagione di Danza del Teatro del Giglio prosegue martedì 26 febbraio 2013, ore 21, con la Compañia Española de Danza:  Mudéjar – Bailando mi tierra…, di e con Miguel Angel Berna, un entusiasmante spettacolo che reinterpreta il travolgente folclore spagnolo con una nuova tecnica coreografica. Martedì 19 marzo 2013, alle ore 21, sarà la volta dell’agguerrita compagine del Junior Balletto di Toscana che, con la coreografia di Fabrizio Monteverde, porta in scena COPPELIA (musica di Leo Delibes), il perturbante racconto dell’incontro di Swanilda e Frantz con il Dottor Coppelius e le sue creazioni meccaniche, viaggio dentro la paura del diverso e alla ricerca dell’altro. A conclusione di cartellone tornano i Momix, che saranno al Giglio in prima toscana martedì 2 aprile (ore 21) e mercoledì 3 aprile 2013 (doppia recita, ore 16 e ore 21) con ALCHEMY, l’ultima creazione del geniale Moses Pendleton

0 commenti: