martedì 11 dicembre 2012

Un regalo di Natale ai Fiorentini


La mostra Firenze negli occhi dell’artista. Da Signorini a Rosai è stata prorogata fino al 6 gennaio 2013 per consentire a tutti i fiorentini di riappropriarsi visivamente di spazi urbani del presente e del passato. Il progetto espositivo è nato come omaggio al rientro presso la Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti delle opere provenienti dall’ex “Museo di Firenze com’era” e ha consentito a un gran numero di stranieri di conoscere l’immagine della città che, tra Settecento e Novecento, avevano avuto gli artisti  toscani, da Giuseppe Maria Terreni ad Ottone Rosai. 
 
Nel salutare questo evento, la Galleria ha deciso di offrire ai fiorentini una serie di appuntamenti per visitare la mostra accompagnati da una guida che, attraverso le visioni pittoriche, illustrerà i luoghi e i monumenti, le strade e le piazze di una Firenze oramai in gran parte scomparsa. Un percorso didattico divertente alla ricerca di spazi perduti o totalmente cambiati. Durante la visita guidata, offerta gratuitamente dal Polo Museale fiorentino e da Firenze Musei a chi acquista il biglietto di ingresso, verrà consegnata anche una mappa del centro storico, attraverso la quale sarà possibile riconoscere nella città moderna i luoghi del Mercato Vecchio dove un tempo si trovavano alcune strade, palazzi e chiese rappresentati nei dipinti esposti in mostra.  

Si pensi (senza pubblicità occulta, ma per amore del vero), che dove era la libreria Edison e dov’è oggi l’Hard Rock Cafè sorgeva l’antica Chiesa di Santa Maria in Campidoglio costruita sui resti del Tempio Capitolino. In questo spazio dal 1896,  si teneva la Festa dell’Arte e dei Fiori, con esposizione e vendita di opere d’arte nonché di fiori e piante; tradizione quest’ultima rimasta ancora oggi nel settimanale mercato del giovedì. 

E’ questo percorso parallelo tra passato e presente che diviene il tema dell’incontro di sabato 15 dicembre alle ore 17,00 presso il Saloncino da Ballo della Galleria d’arte moderna con la Direttrice Simonella Condemi, lo scrittore Marco Vichi e il giornalista Gianni Caverni, che troveranno nelle opere della mostra un primo spunto per raccontare i diversi aspetti con i quali la vita della città si declina in una sorta di  diario. I pensieri e gli eventi che hanno dato origine ai racconti dei due autori contribuiscono  a ricostruire l’immagine di Firenze con diverse chiavi di lettura;  è attraverso le opere che  gli artisti del passato e del presente ci trasmettono l’immagine di questa non facile città, domina e schiava  della sua eterna bellezza.

Altra iniziativa offerta da Firenze Musei e organizzata in collaborazione con la Sezione Didattica del Polo Museale fiorentino, interesserà la mostra La Nuova frontiera. Storia e cultura dei nativi d’America dalle collezioni del Gilcrease Museum allestita presso la Galleria del Costume di Palazzo Pitti che, grazie al successo di pubblico, è stata prorogata fino al 9 gennaio 2013. Anche questo progetto prevede percorsi didattici rivolti alle famiglie durante i quali i piccoli partecipanti scopriranno l’affascinante mondo dei primi veri “Americani”.


Programma delle attività: 

Firenze negli Occhi dell’artista. Da Signorini a Rosai
Visite guidate gratuite con l’acquisto del biglietto € 13,00, riduzioni e gratuità di legge.

Date:
16 dicembre , 22 dicembre  29 dicembre 2012 ore 16,00
4 gennaio, 5 gennaio, 6 gennaio 2013 ore 16,00

Il biglietto consente l’ingresso alla mostra, alla Galleria d’Arte Moderna alla Galleria  Palatina e agli Appartamenti Reali. 





La Nuova frontiera. Storia e cultura dei nativi d’America dalle collezioni del Gilcrease Museum
Visite guidate gratuite con l’acquisto del biglietto € 10,00 riduzioni e gratuità di legge.

Date:
27 dicembre, 28 dicembre 2012 ore 15,00
3 gennaio 2013 ore 15,00
5 gennaio 2013 ore 10,30

Il biglietto consente l’ingresso alla Galleria del Costume, al Museo degli Argenti al Museo delle Porcellane, al Giardino di Boboli e al Giardino Bardini.


Informazioni e prenotazioni 
Firenze Musei 
055 294883


Immagine 1:
Alfonso Hollaender
(Ratisbona, Germania 1845 – Firenze 1923)
Cupola di Santa Maria del Fiore, 1910-1915 ca
olio su cartone, cm 47,5×40,5
Firenze, Galleria d’arte moderna

Immagine 2:

Giuseppe Moricci (Firenze 1806-1879)
Il Mercato Vecchio di Firenze, 1860
olio su tela, cm 84×74
Firenze, Galleria d’arte moderna


0 commenti: