domenica 2 settembre 2012

Monicelli, la versione di Mario - Mario Canale, Felice Farina, Mario Gianni, Wilma Labate, Annarosa Morri


Autore: Michele Puleio e Luca Robotti 

Pilastro del cinema italiano per più di mezzo secolo, Monicelli, in questo affettuoso e intimo documentario, dismette, momentaneamente, i panni di burbero e scontroso regista per mostrarci il suo lato più simpatico e scanzonato. I suoi amici più intimi, oltre che stretti collaboratori per molte delle sue pellicole, costruiscono attorno al suo meraviglioso personaggio un documentario ben fatto, con ottimo ritmo ma al tempo stesso estremamente intenso alternando brillanti chiacchierate con il regista ad aneddoti (artistici e non) di chi con Monicelli ha fatto la storia del cinema italiano.

 Passando da temi come la politica, il femminismo o la semplice e pura risata scopriamo una personalità con idee e spirito giovanili; artista ribelle, determinato e incredibilmente capace, il regista di Amici miei, L’armata Brancaleone, La grande guerra e altri capolavori immortali, rivela anche il suo lato più “morbido” e umano attraverso numerosi siparietti con l’intervistatore, in cui parla del suo travagliato rapporto con le donne, le diatribe con gli attori, la solitudine, etc.

 Il documentario è suddiviso in cinque capitoli, diretto ognuno da uno degli autori, ciascuno improntato su aspetti differenti della sua vita e delle sue opere, mostrando in tal modo numerose sfaccettature del suo pensiero e del suo animo. L’intero film è una dimostrazione d’affetto da parte dei colleghi del grande regista e merita sicuramente la visione, se non altro per chi ancora non conosce questi aspetti della sua incredibile persona.

0 commenti: