mercoledì 3 agosto 2011

Fioriscono i ciliegi a Torre del Lago

Una giornata dedicata al Sol Levante, in occasione della prima di Madama Butterfly, nel Gran Teatro di Torre del Lago: si alterneranno eventi e incontri per rendere omaggio al Giappone e alle sue tradizioni, ma anche per non dimenticare l’evento catastrofico che ha colpito il Paese lo scorso marzo.

Si parte alle 17,00 con l’inaugurazione delle mostre negli spazi del Gran Teatro Giacomo Puccini: L’Arte come Salvazione, collettiva di scultori giapponesi che può essere ammirata nel parco della Musica per tutto il periodo del festival, con sculture di Manzen Yabe, Maki Nakamura, Yoshin Ogata, Isao Sugiyama. La rassegna, in collaborazione con l’Assessorato alla Percorsi d’Arte e composta da 4 sculture in materiale lapideo (marmo e travertino) di artisti giapponesi, vuole proporsi come un omaggio solidale a quella terra martoriata dal recente e devastante terremoto. Ma è anche un’occasione per evidenziare la perfetta convivenza tra arte e spiritualità che da sempre accompagna il lavoro di questi grandi maestri orientali, e che valorizza la già forte sinergia che nasce dal rapporto fra l’Italia e la loro terra d’origine, ben visibile nelle esperienze maturate a contatto con le scuole dei maestri del marmo di Carrara e Pietrasanta.

KIMONO COLLECTION
Lo sapevate da cosa si riconosce lo stato civile di una donna Giapponese? Dal kimono! Manica lunga per le donne sposate e manica semplice per le ragazze nubili. Straordinari esempi di kimono saranno esposti sempre dalle 17,00 nella Sala Belvedere del Gran Teatro Giacomo Puccini dove sarà inaugurata l’esposizione Kimono Collection: in mostra i bellissimi costumi tradizionali giapponesi firmati dal più famoso stilista di kimono Yashuiro Chiji che ha realizzato anche i costumi per l’allestimento di Madama Butterfly del 57° Festival Puccini. La collezione è quella che oggi è custodita nel museo del costume di Kyoto.

I FESTIVAL GIAPPONESI
Attraverso il corridoio che porta alla Sala Belvedere il pubblico in visita potrà ammirare anche la mostra fotografica a cura dell’Istituto Giapponese di Cultura in Italia I Festival Giapponesi, una galleria fotografica che racconta le feste e il folklore della tradizione giapponese.

Alle 19,00 un incontro per parlare dello tsunami e della catastrofe nucleare giapponese.

Alle 21,15 grande debutto dell’allestimento di Madama Butterfly firmata dal regista giapponese Takao Okamura, una lettura filologica e suggestiva dell’opera pucciniana che vedrà protagonisti Sakiko Ninomiya nei panni di Cio-Cio San, Massimiliano Pisapia nel ruolo di Pinkerton. Mariella Guarnera sarà Suzuki, Sharpless Sergio Bologna, Kate Pinkerton sarà Alessandra Meozzi. Sul podio il Maestro Valerio Galli dirige l’Orchestra del Festival Puccini.

0 commenti: