domenica 24 luglio 2011

GIORGIO VASARI ARRIVA IN GIAPPONE



Per visualizzare la locandina ingrandita clicca qui o sull'immagine

"Il Vasari è in tutto, nel senso buono come in quello cattivo, il vero patriarca e padre della chiesa della nuova storia dell’arte e dell’architettura".

Julius Von Schlosser

Per far conoscere l'opera architettonica di Giorgio Vasari in occasione del 500esimo anniversario della sua nascita (1511-2011), l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo dedica la mostra “Gli Uffizi di Giorgio Vasari: la fabbrica e la rappresentazione”, curata da Olimpia Niglio e Taisuke Kuroda con la supervisione scientifica di Claudia Conforti e Koichi Kabayama.

La mostra sarà inaugurata il 26 settembre e avrà sede presso l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo fino al 12 ottobre 2011. Per l’occasione sarà esposto un grande plastico degli Uffizi e del Corridoio con immagini relative alla loro progettazione, foto delle opere del Vasari, grafici a cura dell’Università IUAV di Venezia; un'intera sezione sarà riservata al progetto dell’architetto Arata Isozaki per la nuova loggia degli Uffizi di Firenze, a cui sarà dedicata anche una giornata di studi programmata per l’8 ottobre 2011. Il 27 settembre l’Istituto ospiterà il convegno internazionale "Gli Uffizi: Giorgio Vasari architetto di stato", coordinato da Olimpia Niglio e Taisuke Kuroda, con la partecipazione di studiosi italiani e giapponesi. Il percorso architettonico della mostra sarà completato dall’autorevole contributo di G.E.M.A - Grande Enciclopedia Multimediale dell’Arte che, per la prima volta nel mondo dell’Arte, con l’Opera Omnia di Giorgio Vasari consentirà di visionare l’intero corpus delle opere prodotte. Sarà infatti possibile consultare, su supporto informatico (CD Rom), oltre 750 immagini delle opere dell’artista aretino con relativa bibliografia.

L'evento è promosso insieme al Ministero degli Affari Esteri, al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, all’Ambasciata d’Italia in Giappone, con il patrocinio del Comune di Firenze, Assessorato Università e Ricerca, Gabinetto G.P. Vieusseux, Fondazione Romualdo Del Bianco, JAPAN ICOMOS National Committee, Society of Architectural Historians of Japan e Collegium Mediterranistarum di Tokyo, in collaborazione con l’Università degli studi eCampus (Como), Università di Roma “Tor Vergata”, Università IUAV di Venezia e le Università giapponesi Tokyo University of The Arts, Kanto Gakuin University e Aichi Sangyo University.

Dopo Tokyo, la mostra si sposterà a Yokohama (25 ottobre - 5 novembre 2011), Kyoto (dicembre 2011 - febbraio 2012), Osaka (marzo 2012) e Seul (2012).

Informazioni
Istituto Italiano di Cultura
http://www.iictokyo.esteri.it/IIC_Tokyo

Contatti

Ufficio Eventi - Istituto Italiano di Cultura, Tokyo
eventi.iictokyo@esteri.it

0 commenti: