giovedì 17 febbraio 2011

Patrick Tuttofuoco

Milano nel 1974

Lavora con lo Studio Guenzani di Milano ed ha partecipato a diverse esposizioni collettive a livello
internazionale tra cui ricordiamo la I Quadriennale di Arte Contemporanea allo Stedelijk Museum voor Akt voor Aktuelle Kunst di Gent; Le Rire d'Echo presso il Centre d'Art Contemporain di Ginevra, Hops! all'interno del Festival di Visual e Performing Arts, Link di Bologna. Tra le più recenti, Plus Ultra. Opere dalla collezione Sandretto Re Rebaudengo, Macro Testaccio, Roma; Etat de Choses, Dersa Comfort,
Zurigo; Sindrome Italiana, a cura di Yves Aupetitallot, Magasin, Grenoble; Linguaggi e Sperimentazioni, a cura di Giorgio Verzotti, MART, Rovereto; 21 x 21. 21 artisti per il 21° secolo, a cura di Francesco Bonami, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; Ibrido. Genetica delle forme d'arte, a cura di Giacinto di Pietrantonio e Francesco Garutti, Padiglione d'Arte Contemporanea, Milano; Italics, a cura di
Francesco Bonami, Palazzo Grassi, Venezia; Tarantula, Fondazione Nicola Trussardi, Milano; Focus on contemporary italian art, MAMbo, Bologna; Il futuro del futurismo, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea, Bergamo; Space for your future, Recombining the DNA of Art and Design, Museum of contemporary art, Tokyo; Apocalittici e integrati, a cura di Anna Mattirolo e Paolo Colombo, MAXXI, Roma; Ou? Scènes du sud: Espagne, Italie, Portugal, Carré d'art, Musée d'art contemporain de Nîmes, Nîmes, France; Camera con vista, a cura di Claudia Gian Ferrari, Palazzo Reale, Milano

0 commenti: