lunedì 7 febbraio 2011

Al Teatro del Giglio di Lucca il Complexions Contemporary Ballet


Mercoledì 9 febbraio (ore 21) in esclusiva toscana al Teatro del Giglio il Complexions Contemporary Ballet, formazione fra le più raffinate ed innovative nel panorama mondiale della danza. In scena lo stile unico della compagnia fondata nel 1994 da Dwight Rhoden e Desmond Richardson, innovativo mix di metodi, stili e culture che ha creato una visione completamente nuova ed emozionante del movimento del corpo umano. In programma tre coreografie firmate da Dwight Rhoden: MERCY (2009), HISSY FITS (2006) e RISE (2008).

La capacità dei Complexions Contemporary Ballet di re-inventare la danza scaturisce dal forte fascino che da sempre i due fondatori e attuali direttori artistici della compagnia - Dwight Rhoden e Desmond Richardson (un tempo membri della Compagnia di Alvin Ailey) - nutrono per il multiculturalismo. Il Complexions è infatti concepito come unione di artisti di diversa provenienza per dare risalto – in un multiforme e variegato universo poetico - alle peculiarità e individualità di ognuno, con il preciso intento di riflettere e condividere l’intensità, la libertà e l’energia del nostro tempo: che si tratti delle tradizioni di un singolo stile, periodo, luogo o cultura, il Complexions Contemporary Ballet trascende tutto questo, creando una forma di danza aperta ed in continua evoluzione dove l’unico vincolo alla visionarietà espressiva sono i limiti fisici del corpo umano. Rhoden e Richardson hanno creato, con il Complexions Contemporary Ballet, un santuario dove si celebra il passato della danza costruendone simultaneamente il futuro. Nei quindici anni trascorsi dal suo esordio la compagnia è stata testimone di un mondo sempre più fluido e mutevole, culturalmente molto più interconnesso di quanto non sia mai stato. Detto in altri termini: il mondo sta divenendo sempre più simile a ciò che i Complexions già sono.

Dwight Rhoden per il New York Times è “uno dei più famosi e ricercati coreografi di oggi”. Fin dal 1994 la sua coreografia visionaria e dirompente è stata uno dei pilastri nello sviluppo del repertorio dei Complexions. Dance Magazine scrive di lui: “La coreografia di Rhoden è post-balanchiniana, una nuova estetica del movimento nella quale la visione del palcoscenico, della scenografia e della rappresentazione stessa riflettono un’immagine post-moderna e tecnologica”.
Desmond Richardson è un artista di grande talento, che si è cimentato nella danza classica, moderna e contemporanea. Elogiato per il suo stile potente e per le sue singolari qualità performative, è il marchio di fabbrica attorno a cui ha preso forma lo stile dei Complexions da più di un decennio. Interprete del ruolo del titolo nell’Otello dell’American Ballet Theater, il New York Times lo ha descritto come “uno dei più maestosi ballerini che abbiano mai calpestato il palcoscenico della Metropolitan Opera House”.

Biglietti da 30 a 10 euro.
Info e prenotazioni: Biglietteria del Teatro del Giglio, tel 0583 465320
e.mail biglietteria@teatrodelgiglio.it

Teatro del Giglio/Ufficio Stampa

0 commenti: