lunedì 24 novembre 2008

Uso Improprio (Dal 26° Torino Film Festival)


Questo pezzo inizia la collaborazione tra le riviste 4Rum e Paper Street (www.paperstreet.it) le due redazioni collaboreranno in un percorso parallelo cercando di arricchire i contenuti (critici, video e fotografici) delle nostre testate on-line.

Dal Torino Film Festival
USO IMPROPRIO
Di Luca Gasparini e Alberto Masi

Autore: Giacomo Lamborizio - Vice direttore di Paper Street

Nella sezione Italiana Doc presentato questo lavoro del duo di tecnici del Centro Sperimentale di Cinematografia che è stato ben accolto dal pubblico in sala.
Il quarantasettenne Luca decide dopo tanti anni di tornare a giocare a rugby e così per caso conosce gli All Reds, la squadra del centro sociale Acrobax che ha occupato il vecchio cinodromo di Roma. Da qui il documentario sulla vita (e la morte) di questi ragazzi visti con gli occhi di chi non si è mai occupato di politica e probabilmente ha sentito tante storie poco chiare sull’argomento. Lo sport autogestito fangoso e sorridente, la nascita progressiva di una casa, la periferia violenta e sotterranea di Roma, la soluzione straordinaria ai problemi ordinari di tanti giovani del 2008 nei ricordi, impressioni, racconti dei ragazzi del cinodromo.
Uso improprio oltre a essere espressione della necessità di raccontare una storia che superi gli stereotipi sui fattoni violenti e comunisti che circolano sui media è davvero un prodotto cinematografico pregevole. Montaggio e fotografia sono infatti la specialità dei due cineasti e l’impatto visivo è la cosa che più resterà tra gli spettatori: lo sport restituito al più stretto senso decoubertainiano montato con il forzato correre dei levrieri, la quotidianità di questi outsiders e le suggestioni del Keaton più paperinesco. Complimenti.

0 commenti: