venerdì 10 febbraio 2006

Snow Cake

Regia: Marc Evans
Con: Alan Rickman, Sigourney Weaver, Carrie Ann Moss
Genere: Drammatico
Anno: 2005
Gran bretagna, Canada
112 min

Alex é un inglese di mezza etá, che da poco ha perso un figlio in un incidente automobilistico; durante il viaggio che lo condurrá dalla moglie, incontra una giovane ragazza in cerca di un passaggio. I due si mettono in marcia, ma un terribile incidente pone fine al loro cammino; la ragazza muore, mentre Alex ne esce illeso, nuovamente distrutto dal senso di colpa. In preda al rimorso riuscirá ad arrivare alla casa di Silvia, la madre della ragazza, che soffre dalla nascita di una grave forma di autismo; tra di loro nascerá un forte rapporto di amicizia, che grazie alla sensibilitá della donna, porterá Alex a vedere la vita sotto un’altra luce.

Ad aprire la Berlinale 2006, un film che mette daccordo un po’ tutti; una piccola storia di esseri umani, girato senza troppo brio ma senza una grinza, il tutto sorretto dalla magistrale interpretazione dei due protagonisti: Alan Rickman esce dai panni troppo severi del professor Piton di Harry Potter, per calarsi perfettamente in una parte profonda e malinconica di un personaggio tutto interiore; Sigourney Weaver raggiunge forse, una delle vette piú alte della sua carriera degna del vecchio “Hoffman della pioggia”.
A coprire i drammi delle vite dei personaggi c’é una costante coltre di neve, che con la sua limpida purezza allevia il dolore, fornendo una nuova visione sincera e priva di ostacoli. Con sincera superficialitá Evans ci offre un pezzo della torta alla neve dalla quale tutti dovremmo prendere un morso, per guardare con occhi diversi il mondo e le sofferenze che il nostro viverci comporta.

0 commenti: